Le Danze dei Fiori di Bach

sono danze meditative in cerchio

Scoperte negli ultimi decenni, da Anastasia Geng, un’esperta di danze popolari antiche, originaria dei Paesi Baltici. Il suo amore per la natura, la porta a coreografare le sue danze, associandole alle erbe medicinali, ai fiori, ai cicli della luna ed ai diversi aspetti della vita. La sua scoperta dei Fiori di Bach verso la metà degli anni 80 e l’incontro con Mechtild Scheffer negli anni 90, la portano sempre più ad occuparsi del collegamento tra i passi di danza ed i Fiori di Bach.

Queste danze hanno un forte potere curativo e ci consentono di collegare corpo-mente-anima, permettendo a ciascuno di noi di entrare in contatto con il proprio Io più profondo. Come i Fiori stessi, ci aiutano a diventare consapevoli di come ci muoviamo nella vita e a sciogliere ansie,  paure, insicurezze,  traumi e tutti quei blocchi emotivi e quegli stati d’animo negativi che sono causa di disarmonia, di squilibrio e di malattia.

Ci offrono quindi l’opportunità di ritrovare il “proprio centro”. Riequilibrano la parte fisica, psichica e spirituale attraverso la consapevolezza del corpo, il movimento globale e l’energia del gruppo.

Consistono in movimenti semplici, ritmici, armonici e spesso divertenti, adatti a tutte le età, che ci aiutano a ritrovare il piacere di stare insieme e la gioia di vivere.

Nelle Danze viviamo il nostro corpo come Tempio ed apriamo il nostro Cuore e Sensi alla Forza Divina che agisce in tutte le cose. Sperimentiamo il collegamento con la nostra Anima, verso la Terra e il Cielo, la Creazione nella sua molteplicità e bellezza, e la Comunione con le altre persone.

“Danzare vuol dire soprattutto
Comunicare,
Unirsi,
Incontrarsi,
Parlare con l’altro
Dalla profondità del suo essere.

Danza è unione:
Da persona a persona
Da persona all’universo
Da persona a Dio”.

(poesia di Maurice Bejart)